ALLA SCOPERTA DEL QATAR, DOVE LUSSO E TRADIZIONE SI INCONTRANO

Press 21 February 2020

Il Qatar, destinazione facilmente raggiungibile dall’Italia grazie ai voli diretti di Qatar Airways, è la meta perfetta in cui concedersi una vacanza tra lusso e tradizione: due elementi che si fondono armoniosamente nell’ampia offerta di hotel, attrazioni culturali, Mall ed esperienze autentiche disponibili nel Paese.

Dal 24 al 29 febbraio torna la diciassettesima edizione della Doha Jewellery and Watches Exhibition (DJWE), evento che racchiude tutta la passione per l’artigianato e per il lusso del Qatar. Più di 500 brand di orologi e gioielli, con 127 espositori locali e internazionali in rappresentanza di 14 Paesi, accompagneranno i visitatori in un viaggio alla scoperta delle meraviglie del Qatar, mentre i padiglioni di Turchia e India porteranno esempi della loro tradizione attraverso l’arte della gioielleria. La DJWE offre la possibilità sia ai brand più conosciuti sia ai designer di nicchia di esporre i propri pezzi. I visitatori potranno ammirare un ventaglio di splendide attrazioni, a partire dalle sale espositive, in grado di appagare i sensi in un modo del tutto nuovo.

In cima alla lista dei luoghi da non perdere a Doha si trova il National Museum of Qatar, progettato dall’architetto francese Jean Nouvel, che presenta un’ammaliante architettura formata da dischi interconnessi e ispirata alla forma della roccia sedimentaria conosciuta come rosa del deserto. Il museo è suddiviso in tre sezioni principali: Beginnings, Life in Qatar e The Modern History of Qatar e propone un’esperienza immersiva grazie a video ed esposizioni che ne approfondiscono la storia. Il NMoQ ospita anche diversi food outlet, tra cui il Desert Rose Cafe dello Chef Nouf Al Marri e due ristoranti i cui nomi si ispirano al mondo della gioielleria: Café 875, che fa riferimento al grado di purezza dell’oro, e Jiwan, ovvero “La perla perfetta”, che rimanda alla storia del Paese, che fonda le sue origini nella pesca delle perle.

Il nuovo Msheireb Downtown Doha, il distretto cittadino più smart e sostenibile al mondo,  prende ispirazione dal patrimonio culturale del Qatar, e si sviluppa intorno alla maestosa piazza Barahat, circondata da ristoranti e caffetterie, luogo ideale per rilassarsi e per ammirarne l’architettura. In questo quartiere di trovano anche le quattro residenze storiche che compongono i Msheireb Museums, all’interno delle quali i visitatori potranno scoprire i momenti chiave della storia del Qatar suddivisi per argomento. Chi non avesse molto tempo (o energie) a disposizione potrà osservare l’architettura dell’area a bordo dal nuovo Msheireb Tram, prima di esplorare le attrazioni culturali della zona come il Museum of Islamic Arts, il National Museum of Qatar, il Souq Waqif, l’Amiri Diwan sede del Governo o il celebre lungomare di Doha: la Corniche.

Il Qanat Quartier, in stile veneziano, si trova a The Pearl-Qatar ed è il posto perfetto per chi cerca un assaggio d’Europa con il clima invernale temperato del Qatar. Quest’area è caratterizzata da edifici e residenze colorate, boutique e ristoranti che fiancheggiano una rete di canali con watertaxi dove si trova persino una replica del Ponte di Rialto di Venezia.

Grazie ai numerosissimi mall di lusso (se ne contano più di venti), molti dei quali di nuovissima apertura, il Qatar è un paradiso anche per gli appassionati di shopping che possono vivere un’esperienza unica nelle iconiche Galeries Lafayette al Katara Cultural Village o nel grandioso Al Hazm, che ospita negozi, ristoranti e bar esclusivi.

Per gli amanti del benessere, le Spa del Qatar ridefiniscono il concetto di lusso e relax grazie all’esclusività dei servizi offerti in location caratteristiche e uniche. The Sharq Village & Spa, resort del brand Ritz-Carlton, si estende su un’area di oltre 5.200m2 e presenta una delle spa più grandi e all’avanguardia di tutto il Paese. Per una fuga dalla città, il Banana Island Resort offre un hammam tradizionale, luogo ideale in cui allontanare lo stress. Per sentirsi dei veri reali, infine, imperdibile il primo wellness retreat 5* del Qatar: Al Messila Wellness Resort & Spa.

Il Qatar vanta anche una proposta gastronomica varia ed eclettica, con ristoranti raffinati gestiti da chef di fama internazionale: dall’esclusivo IDAM di Alain Ducasse, situato all’ultimo piano del Museum of Islamic Arts, al Nobu più grande del mondo, presso il Four Seasons Hotel. Entrambi i ristoranti, inoltre, regalano una vista mozzafiato sul Golfo Persico dalle rispettive terrazze panoramiche. Per gustare l’autentica cucina araba e persiana da segnalare il Parissa nel Souq Waqif o il Flying Carpet all’interno del 5* The Torch Hotel. Infine, al Nineteen Ninety a The Pearl of Qatar, si può anche gustare un hamburger avvolto da un foglio d’oro commestibile di 24 carati.

Per un’esperienza di glamping fuori dal comune, niente di meglio di un tour nel deserto. Il desert camp Regency Sealine, situato lungo la costa del Qatar, dispone di tende dotate di ogni comfort, tra cui aria condizionata, comodi letti, bagni lussuosi e una lounge in stile arabo dove gli ospiti possono rilassarsi e cenare sotto le stelle. A soli 6 km di distanza si trova l’Al Majles Resort che offre una vista impareggiabile sull’Inland Sea, il mare interno del Qatar, oltre ad attività sportive avventurose come percorsi in quad, dune buggy ed escursioni in cammello.

Durante un viaggio in Qatar non può mancare un tour degli stadi, progettati da un team di architetti di fama internazionale provenienti da tutto il mondo. Pensati per ospitare la FIFA World Cup 2022, gli stadi sono delle vere e proprie meraviglie architettoniche.

Ognuno di essi è ispirato a un elemento culturale unico del Qatar, come le tende usate storicamente dai popoli nomadi o il tradizionale copricapo indossato dagli uomini nel mondo arabo.  Al termine della competizione mondiale, gli stadi raggiungeranno ancora più persone in tutto il mondo: infatti, molti elementi delle strutture saranno riutilizzabili e donati ai paesi in via di sviluppo.

Oltre alla sostenibilità, gli stadi garantiscono anche alti livelli di comfort. Le lussuose suite di AlBayt, lo stadio a forma di tenda beduina, offrono agli ospiti degli spazi dove riposare mentre assistono alle partite.

Esplorare il Qatar è un’esperienza “ricca” in tutti i sensi. I treni e le stazioni sostenibili della metro di Doha collegano i siti di maggiore interesse della capitale, rendendo la scoperta delle gemme nascoste della città più semplice che mai. E per chi cerca il lusso anche durante gli spostamenti è disponibile anche la tessera della metro Gold Club per usufruire di servizi esclusivi.

Il Qatar è un Paese vivace e “luccicante”, dalle luci sfavillanti della West Bay alle scintillanti lanterne poste sui tradizionali dhow, le tipiche imbarcazioni in legno del Golfo Persico, fino allo splendore dei gioielli. Con un calendario ricco di eventi e appuntamenti, la Doha Jewellery and Watches Exhibition riflette la passione per il lusso e lo stile del Qatar e unisce i sogni e la realtà in un modo unico e senza paragoni.

Ufficio stampa:

Alessandra Rischio

a.rischio@aigo.it
+39 02 6699 27 240 - mob +39 344 099 0468