Il Qatar investe nel mercato del turismo italiano

8 gennaio 2016

Qatar Tourism Authority (QTA) ha deciso di espandere la sua impronta europea aprendo un ufficio di rappresentanza a Milano per attrarre tour operator e viaggiatori dall’ Italia.

Come ufficio di rappresentanza è stata nominata l’agenzia AIGO, la quale rafforzerà fortemente la presenza di QTA in loco, introducendo e sviluppando la notorietà e la conoscenza del Qatar come destinazione di qualità attraverso azioni sia di marketing proattivo nei confronti di tour operator, agenti di viaggio, partner nell’ospitalità e media, sia con azioni dirette ai consumatori.

Negli ultimi anni il Qatar ha consolidato la sua reputazione come destinazione d’eccellenza nel business tourism, diversificando il suo approccio per attrarre così anche un numero crescente di turisti leisure. Il numero di turisti stranieri in Qatar dal 2009 ad oggi ha avuto un tasso di crescita medio annuo del 13.8%, facendo del Qatar una delle mete in più rapida crescita al mondo.

La campagna di marketing del Qatar in Italia coprirà una vasta gamma di iniziative promozionali  tra cui: workshop,  sales visit, destination training agli agenti di viaggio, partnership, familliarisation trip, campagne media e numerose attività innovative per far crescere la notorietà del Qatar e farla diventare una destinazione di prima scelta per i viaggiatori italiani.

L’ obbiettivo sarà di veicolare il messaggio che il Qatar è una destinazione in grado di coniugare un servizio di accoglienza eccellente e superbe attrazioni per il tempo libero in un’atmosfera accogliente e tranquilla, con il tocco dell’autentica tradizione dell’ospitalità del Qatar, oltre a un’ampia offerta di esperienze culturali senza eguali.

L’ufficio in Italia sarà il quarto ad aprire in Europa e il sesto nel mondo. Andrà a unirsi a un network internazionale che copre attualmente: Regno Unito, Francia, Germania, i paesi del Golfo Persico (Gulf Cooperation Council ) e il Sud Est Asiatico.

Press release


Il Qatar investe nel mercato del turismo italiano

5 gennaio 2016