DONNE E LAVORO: TROVARE IL BENESSERE DENTRO E FUORI DALL’UFFICIO E’ POSSIBILE?

Press 8 March 2016

Ragosta Hotels Collection, brand italiano dell’hotellerie, ha affidato a Secretary.it, la business community italiana delle Assistenti di Direzione, una ricerca per capire come le professioniste vivono oggi l’ambiente lavorativo e se riescono a trovare un equilibrio tra vita privata e professionale.

Ragosta Hotels Collection, brand italiano dell’hotellerie con alberghi di lusso a Roma, Taormina e in Costiera Amalfitana, ha affidato a Secretary.it, la business community italiana delle Assistenti di Direzione, una ricerca per capire come le professioniste vivono oggi l’ambiente lavorativo e se riescono a trovare un equilibrio tra vita privata e professionale.

Il sondaggio, svoltosi nel mese di febbraio, ha coinvolto un campione di 260 Assistenti di Direzione residenti in tutta Italia. Dai risultati è emerso un importante cambiamento in positivo per la donna sia nella sfera pubblica sia privata:  maggiore emancipazione, consapevolezza di sé e potere sono i nuovi aspetti che riguardano la donna professionista.

Alcuni fra i temi più importanti rilevati dal sondaggio:

  • il 59% delle intervistate ha dichiarato di avere lo stesso comportamento sia in ambito professionale sia privato. Il restante 41% ha dichiarato di sentirsi più rilassata e aperta in famiglia, solo perché in ufficio si ha necessità di mantenere una maggiore precisione e concentrazione, e non per dare un’immagine diversa ai propri colleghi. Le donne quindi non hanno più bisogno di indossare una maschera o rivestire un atteggiamento differente sul luogo di lavoro per essere stimate. Sono consapevoli del proprio valore come professioniste e del loro valore aggiunto come donne;
  • il 78,5% delle intervistate si dichiara soddisfatta del proprio lavoro. Il senso di responsabilità, l’autonomia organizzativa, la fiducia che l’azienda ripone in loro, la dinamicità e varietà dei compiti assegnati, sono tutti aspetti che le fanno sentire tenute in considerazione e parte di un team, al di fuori del proprio nucleo familiare. Solo il 2% lo vive con disagio;
  • sempre due terzi del campione ritiene che l’azienda si preoccupa per loro e del loro benessere, anche se per fare ancora meglio le intervistate richiedono una maggiore flessibilità, soprattutto di orario, confronto e comunicazione per poter organizzare al meglio impegni personali e lavorativi. Un aspetto importante, che va ad avvalorare la tesi secondo cui lo smart working e la volontà di porre le persone al centro sono gli aspetti più importanti per la felicità e una maggiore produttività dei dipendenti;
  • siccome il 65% delle intervistate conferma che un posto di lavoro diventa stressante quando il capo è una persona prevaricatrice (ma solo il 29,8% è spaventata dalla eccessiva mole di lavoro) abbiamo chiesto loro..
  • Cosa faresti se da domani il capo fossi tu?

Questa e altre interessanti risposte in allegato, nella presentazione dei risultati della ricerca.

Download

Sondaggio DONNE E LAVORO_By Ragosta Hotels Collection e Secretary.it
Ufficio stampa: