TORNA “YOU EAT WE GIVE”, LA CAMPAGNA DI MARRIOTT CONTRO LA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE

Press 9 settembre 2015

L’iniziativa, volta a raccogliere fondi per associazioni di beneficenza a supporto dei giovani, durerà per tutto il mese di settembre

Torna la campagna di CSR di Marriott International Europa, You Eat We Give, finalizzata alla raccolta di fondi per combattere la disoccupazione giovanile. Per tutto il mese di settembre gli hotel europei del gruppo partecipanti doneranno £1 o €1 per ogni pranzo o cena serviti.

Il programma è parte dell’iniziativa europea “World of Opportunity” che aiuta i giovani provenienti da contesti disagiati a sviluppare il proprio potenziale attraverso l’apprendimento di abilità professionali. Nel Regno Unito, ad esempio, i fondi raccolti da Marriott saranno utilizzati dall’associazione The Prince’s Trust per l’attivazione di corsi per giovani disoccupati mentre in Europa serviranno per finanziare training vocazionali e programmi di scolarizzazione parte di SOS Children’s Villages’ Youth Programme.

Negli ultimi quattro anni, Marriott ha raccolto in Europa quasi €1.5 milioni in contanti o prodotti che sono stati donati alle associazioni partner offrendo un’opportunità di formazione e di crescita professionale a 650 giovani.

“La campagna di foudraising è giunta al suo quarto anno e continua ad essere un progetto gratificante per gli hotel e i nostri partner. ‘You Eat, We Give’ è un’opportunità per mettere in evidenza il nostro impegno nell’aiutare i giovani in Europa nella ricerca di un lavoro serio. Restituire qualcosa alla comunità in cui operiamo è il cuore della cultura di Marriott e il modo in cui noi facciamo business. Non vediamo l’ora di servire ai nostril ospiti fantastici pasti grazie ai quali potremo supportare i giovani”, afferma Reiner Sachau, chief operations officer di Marriott International in Europa.

L’impegno a lungo termine di Marriott nel campo delle pratiche di Corporate Social Responsability prevede numerosi progetti per la comunità attraverso il supporto a organizzazioni di beneficienza locali e globali con contributi finanziari, donazioni di prodotti o servizi e attività di volontariato in tutto il mondo. Oltre al sostegno dell’occupazione giovanile, Marriott International è impegnato in altri campi tra cui la sostenibilità, la lotta contro la fame, il benessere dei bambini, la parità femminile, l’educazione nel settore dell’ospitalità, il sostegno a persone disabili e alle minoranze. L’anno scorso in Europa, sono stati raccolti €2.400.000 e effettuate quasi 40.000 ore di volontariato.

Visitare Marriott International, Inc. (NASDAQ: MAR) per informazioni sul gruppo. Per informazioni e prenotazioni visitare il sitowww.marriott.com, e per le ultime notizie visitare www.marriottnewscenter.com.

The Prince’s Trust
L’organizzazione di beneficienza The Prince’s Trust sostiene giovani tra i 13 e 30 anni, disoccupati, con difficoltà a scuola e a rischio di esclusione. Molti dei giovani supportati da The Prince’s Trust hanno un passato da senzatetto, con problematicità a livello mentale o con problemi con la giustizia. I programmi di The Trust’s offrono ai giovani in difficoltà supporto pratico e finanziario, aiutandoli a sviluppare autostima e attitudini lavorative. Tre giovani su quattro, supportati da The Prince’s Trust, sono oggi perfettamente inseriti nel mondo del lavoro, della formazione e dell’istruzione. A partire dal 1976, l’organizzazione ha aiutato750.000 giovani e ne supporta più di 100 ogni giorno. Per maggiori informazioni: princes-trust.org; 0800 842 842.

SOS Children’s Villages
SOS Children’s Villages è un’organizzazione internazionale non governativa che fornisce servizi nei campi dell’assistenza,  dell’istruzione e della sanità per i bambini che hanno perso o rischiano di perdere la tutela dei genitori. Fondata nel 1949, oggi gestisce più di 2.300 programmi per oltre un milione tra bambini e adulti in 134 Paesi e territori. SOS Children’s Villages è guidata dall’Organizzazione delle Nazioni Unite sui Diritti del Bambino.

SOS Children’s Villages aderisce al principio secondo il quale ogni bambino ha il diritto di grescere nel migliore ambiente familiare, con genitori o tutori che gli vogliano bene, insieme ai suoi fratelli in un luogo che possa chiamare casa. SOS Children’s Villages lavora con le comunità, partner locali e autorità per supportare le famiglie svantaggiate.

Quando necessario e nell’interesse del bambino, esiste l’opzione di far crescere il bambino in una famiglia adottiva o in una famiglia di SOS Children’s Villages, dove i bambini sono supportati, protetti e curati fino al raggiungimento dell’età adulta.

SOS Children’s Villages ha l’obiettivo di influenzare i decision-maker per realizzare politiche e pratiche a supporto del benessere dei bambini. Per maggiori informazioni: www.sos-childrensvillages.org

Ufficio stampa:

Monica Tagliabue

m.tagliabue@aigo.it
+39 02 6699 27 229 - mob +39 344 0993 846