Un tuffo nel blu in Oman

Press 27 novembre 2015

Il Sultanato conta 3.165 km di coste e offre diverse attività marine tra cui la vela con Oman Sail

Il Sultanato dell’Oman, grazie alle sue magnifiche coste, alle miriadi di isole e isolotti che punteggiano il mare e alla ricchissima fauna marina, è senza dubbio una meta ideale per chi desidera trascorrere una vacanza al mare. La fascia costiera si estende per 3.165 km, costeggiando il Mare dell’Oman, il Mar Arabico e lo stretto di Hormuz offrendo una ricca varietà paesaggistica: la costa che si dipana dalla capitale Mascate è sabbiosa, con lunghe spiagge tranquille e alcune ben attrezzate; a nord, la penisola di Musandam è famosa in tutto il mondo per le rocce che scendono a picco sul mare arabico creando spettacolari insenature e cale; a sud, invece, la regione di Salalah è punteggiata da spiagge  tropicali, con il mare turchese e le palme che orlano la sabbia dorata.

LE SPIAGGE LUNGHE E SABBIOSE DELLA CAPITALE MASCATE

L’affascinante capitale Mascate, situata al nord del paese, si affaccia su di un tratto di costa sabbiosa bagnata da un mare tranquillo e adatto alla balneazione tutto l’anno. La spiaggia più popolare e vicina al centro della città è Qurm, perfetta per rilassarsi dopo una giornata di visite ed escursioni. Altrettanto bella è la spiaggia di Qantab, con la sua laguna limpida e la sabbia punteggiata da rocce multicolori. La costa intorno alla capitale offre tante opportunità di navigazione con avvistamento di delfini, tartarughe e vari uccelli marini: a 25 km dalla capitale merita una visita il villaggio di Sawadi con le sue spiagge bordate da mangrovie. Ancora più a sud merita una visita la spettacolare spiaggia deserta di Fins, con le sue acque color turchese.

Patria del mitico marinaio Sinbad, l’Oman ha una tradizione nautica che si perde nella notte dei tempi: Oman Sail è un’iniziativa nazionale nata per volontà del Sultano per contribuire allo sviluppo del Paese attraverso lo sport della vela. Un progetto di pari opportunità per migliaia di bambini e ragazzi omaniti con lo scopo di ispirare una nuova generazione di velisti. Oman Sail prevede infatti la formazione di una squadra nazionale e team di alto livello. Oman Sail gestisce inoltre quattro scuole di vela tra Mascate e Mussanah, dove si possono frequentare corsi e training o effettuare noleggi giornalieri. Offre anche crociere in barca a vela o catamarano con skipper e diversi itinerari tra cui l’arcipelago delle isole Dimaniyat, una riserva naturale con nove isolotti disabitati e la splendida baia di Bandar Al Khayran, un vero paradiso per gli amanti dello snorkeling e del diving.

SUR E RAS AL JINZ

Un altro posto per vivere il mare dell’Oman è il villaggio di Sur, famoso perché qui si costruiscono i dhow, le tipiche imbarcazioni omanite. Da non perdere nelle vicinanze una visita a Ras al Hadd, spiaggia vicino a Sur che si trova all’estrema punta orientale del paese ed è il punto in cui le acque del golfo dell’Oman si uniscono a quelle del mare arabico. La spiaggia è inoltre famosa in tutto il mondo insieme alla vicina Ras al Jinz, per le tartarughe verdi che, tra settembre e novembre, vengono a migliaia a deporvi le uova.

SALALAH E IL DHOFAR 

Spostandosi all’estremo meridione del paese, si scopre un’Oman completamente diverso affacciato sull’Oceano Indiano: splendide baie sabbiose racchiuse tra acque cristalline e palmeti verdeggianti. Il paesaggio litorale delDhofar è caratterizzato anche dai khawr, suggestive lagune popolate da una straordinaria varietà di uccelli, e dalle numerose sorgenti di acqua dolce come quelle della baia di Mughsail. La fauna marina di questa regione è particolarmente ricca e varia, rendendola una destinazione conosciuta anche per il diving. Bagni e immersioni sono, però, assolutamente sconsigliati da giugno a settembre, nel periodo del khareef.

LA PENISOLA DI MUSANDAM

La penisola di Musandam a due ore di auto da Dubai, nota anche come regione dei “fiordi d’Arabia”, è invece caratterizzata da una costa rocciosa e alta a picco sul mare. Per scoprire la costa e fare una vera esperienza omanita è consigliabile utilizzare i dhow, delle tipiche imbarcazioni del paese, ma si possono anche organizzare escursioni in kayak. Con queste imbarcazioni è possibile scoprire tutti i luoghi più nascosti della costa, come fiordi, baie e isolette, abbinando anche sessioni di snorkeling. Da non perdere nella penisola il famoso Six Senses a Zighy bay, un lussuoso resort che propone ai suoi ospiti una lussuosa Spa, ottimi ristoranti, attività sportive come paragliding o immersioni di mezza giornata (mattina o pomeriggio) o in notturna in una ventina di diversi siti.

Ufficio stampa:

Debora Agostini

d.agostini@aigo.it
+39 02 66 99 27 234