NYC & COMPANY A TTG INCONTRI PER PRESENTARE LA “NUOVA” NEW YORK CITY

Press 8 ottobre 2015

NYC & Company, ente del turismo di New York City, partecipa alla 52° edizione di TTG Incontri (pad. C1 stand 3 Brand USA) per incontrare operatori e agenti di viaggio e presentare la “nuova” New York City. Presso lo stand, insieme a NYC & Company sarà presente Whitney Museum of American Art, il più importante museo di arte americana che da maggio si è spostato nella sua nuova futuristica sede progettata da Renzo Piano nel Meatpacking District.

Il 2014 ha rappresentato un altro anno da record per New York City, con un’ottima performance dell’Italia: con 509.000 visitatori (+9,6% rispetto al 2013), il nostro Paese si conferma il 7° mercato internazionale in termini di arrivi per la città. L’86% degli italiani ha visitato New York City per vacanze, di cui il 10% in visita ad amici e parenti, e trascorso una media di 9 notti in città (6,8 nel 2013) soggiornando prevalentemente negli hotel dei cinque distretti (70%). Gli Stati Uniti sono una delle mete extra-europee più popolari e New York City si conferma la destinazione numero uno negli USA per gli italiani, detenendo il 49% del market share. New York City è la principale porta di accesso al Paese (85%).

Nel 2014, gli italiani hanno speso in media $1.393 per soggiorno per persona, mentre la spesa totale è stata di $709 milioni. Il viaggiatore italiano ha un’età media di 38 anni (32% sotto i 30 anni) e i suoi principali interessi durante il viaggio sono lo shopping e la visita alle attrazioni culturali e storiche. Agosto si conferma il mese a più forte affluenza di visitatori dall’Italia.

“Siamo felici di essere presenti anche quest’anno a TTG Incontri, un appuntamento importante per incontrare i rappresentanti del trade, discutere di nuove opportunità di collaborazione e continuare a promuovere la “nuova” New York City, proseguendo il percorso iniziato lo scorso aprile durante gli eventi della Sales Mission a Milano e Roma”, afferma Reginald Charlot, Vice President Tourism Development Europe di NYC & Company. “Ci sono sempre più cose da fare e da vedere a New York City e il 2015 è stato un anno importante per l’industria del turismo, con nuove aperture di musei, attrazioni, hotel, ristoranti, negozi e un ricchissimo calendario di eventi e spettacoli in tutti i cinque distretti”.

La formazione del trade è una priorità di NYC & Company che mette a disposizione degli agenti di viaggio il corso di formazione gratuito NYC Travel Trade Academy, disponibile anche in lingua italiana. Il programma, strutturato in moduli e lezioni, è ricco di informazioni e approfondimenti e rappresenta un utile strumento consultabile in ogni momento. Ad oggi oltre 3.000 agenti di viaggio italiani si sono registrati e quasi 1.600 hanno completato il programma, diventando NYC Specialist. Al termine del corso gli agenti possono richiedere il trade pass che include accesso gratuito alle principali attrazioni e sconti in ristoranti, hotel e negozi. In concomitanza con l’iniziativa, sono a disposizione del trade i Travel Trade Tool Kits dedicati a Long Island City, Downtown Brooklyn e Lower Manhattan, oltre a immagini e video di New York City.

A supporto dei quartieri emergenti e delle aziende locali, NYC & Company prosegue la campagna consumer globale NYCGO Insider Guides. Lanciata per la prima volta nel marzo 2013, inizialmente con il nome Neighborhood x Neighborhood, l’iniziativa evidenzia ogni mese un quartiere, attraverso contenuti editoriali e video-documentari realizzati con gente del posto. I viaggiatori potranno scoprire le icone e le chicche nascoste della città come negozi, ristoranti, attrazioni e storia. Al momento sono stati presentati oltre 40 quartieri: nel mese di ottobre NYC & Company promuoverà Arthur Avenue, la vera Little Italy situata nel distretto del Bronx (nycgo.com/insiderguides).

Il 2015 è un anno ricco di novità per New York City con l’inaugurazione di nuove attrazioni, musei, hotel, ristoranti e negozi e molto altro. Prosegue lo sviluppo alberghiero in tutti i cinque distretti: entro la fine dell’anno saranno disponibili 110,000 camere di diverse tipologie, con nuove aperture nel segmento lusso, boutique hotel e alberghi select-service. Entro la fine del 2018 è prevista l’apertura di altre 20.000 camere d’albergo.

Tra le novità a Manhattan, la nuova sede  nel Meatpacking District del Whitney Museum of Art (1 maggio), il One World Observatory (29 maggio), l’osservatorio situato ai piani 100-101-102 del One World Trade Center a Lower Manhattan, e l’estensione della Linea 7 della metropolitana, che oggi collega Flushing nel Queens al distretto di Hudson Yards, che ridisegnerà lo skyline di West Manhattan. A Brooklyn, a febbraio è stato riaperto lo storico Kings Theater, in seguito ad un importante intervento di ristrutturazione che ha riportato alla luce l’architettura originale del 1929. Nel Queens, lo Scupture Center a Long Island City, centro dedicato alla scultura contemporanea, ha riaperto in seguito alla ristrutturazione con spazi ampliati e nuovi servizi per i visitatori. Tra le novità del Bronx, l’apertura di Trump Golf Links, campo da golf da 18 buche inaugurato l’1 aprile 2015 presso Ferry Point Park. A Staten Island due importanti novità, il National Lighthouse Museum, ufficialmente aperto al pubblico ad agosto, situato nell’edificio della US Lighthouse Services General Depot, e il nuovo distaccamento dello Staten Island Museum all’interno dello Snug Harbor Cultural Center.

Tante le novità anche per il prossimo anno, quando interi quartieri della città vedranno una trasformazione. A partire da St. George a Staten Island dove sarà inaugurato a fine anno Empire Outlets, il centro commerciale comprensivo di 100 negozi outlet, 1.250 posti auto, un hotel da 200 camere e un collegamento gratuito via ferry da Manhattan, a cui seguirà nel 2017 l’inaugurazione di New York Wheel. Grande attesa anche per Hudson Yards, nel Westside di Manhattan, il più grande progetto degli Stati Uniti e di New York City dopo il Rockfeller Center. Il distretto di lusso, che sarà aperto in diverse fasi a partire dal 2016, includerà grandi spazi commerciali e residenziali, negozi e boutique, ristoranti, appartamenti, un centro culturale, giardini, e un hotel. La trasformazione di Lower Manhattan proseguirà con l’apertura di Westfield World Trade Center, nella primavera del 2016, nuova destinazione shopping con oltre 150 brand all’interno di “Occulus”, progettato da Santiago Calatrava.

Per informazioni su New York City: www.nycgo.com

Ufficio stampa:

Monica Tagliabue

m.tagliabue@aigo.it
+39 02 6699 27 229 - mob +39 344 0993 846