NYC & COMPANY: 59,7 milioni di turisti stimati per il 2016

Press 9 marzo 2016

L’ente del turismo presenta gli sviluppi di hotel, infrastrutture, negozi, attrazioni nella “Nuova” New York City

In occasione della conferenza stampa tenutasi questa mattina all’ITB di Berlino, NYC & Company ha annunciato le previsioni per gli arrivi turistici del 2016 e ha presentato i recenti sviluppi della “Nuova” New York City. Quest’anno, New York City accoglierà secondo le stime 59,7 milioni di visitatori, battendo per il settimo anno di fila il record di arrivi. 

“Ogni angolo di New York City offre una grande varietà in termini di cultura, arte, intrattenimento e teatro”, afferma il Sindaco Bill de Blasio. “Non sorprende, ma è comunque emozionante, sapere che il 2016 sarà un altro anno da record per il turismo. Vorrei ringraziare le aziende, gli artisti e tutti i newyorkesi che continuano a rendere la nostra città un luogo unico che attrae visitatori da tutto il mondo”.

“New York City sta vivendo un importante momento della sua storia con sviluppi senza precedenti e numerose aperture in tutti i cinque distretti”, commenta Fred Dixon, Presidente e CEO di NYC & Company. “Secondo le stime quest’anno la città accoglierà 59,7 milioni di turisti, battendo il record di arrivi per il settimo anno consecutivo”.

Le stime per il 2016 includono 47 milioni di arrivi domestici e 12,7 milioni internazionali, entrambi in crescita.

Durante la conferenza stampa di questa mattina, Fred Dixon e il Senior Vice President of Global Communications Chris Heywoodhanno presentato i più significativi sviluppi nei cinque distretti, tra cui hotel, investimenti in infrastrutture, attrazioni, negozi e altro.

New York City ha il più alto tasso di sviluppo alberghiero degli Stati Uniti, con 107.000 camere d’albergo attive che saliranno ad oltre 133.000 entro la fine del 2019. Tra le più significative aperture del 2016 si segnalano il Renaissance New York Midtown Hotel (aprile 2016), The William Vale (maggio 2016), InterContinental New York Barclay (primavera 2016), The Beekman (primavera 2016), Four Seasons New York Downtown (metà 2016), Whitby Hotel (autunno 2016) e 1 Hotel Brooklyn Bridge (fine 2016).

New York City è sempre più accessibile grazie ai numerosi lavori di miglioramento delle infrastrutture nei cinque distretti che includono la nuova stazione della metropolitana 34 St-Hudson Yards nell’area occidentale di Manhattan, il World Trade Center Transportation Hub,aperto in parte a marzo con Oculos di Santiago Calatrava e che sarà completato nell’estate 2016, e la prima sezione della Second Avenue Subway nel dicembre 2016. Entro luglio 2016, inoltre, saranno attivati i primi 500 chioschi LinkNYC in tutti i distretti, con internet ad alta velocità, chiamate telefoniche e prese per ricaricare i dispositivi elettronici. Entro la metà del 2019 saranno disponibili altri 4.500 chioschi.

Il 18 marzo, un nuovo indirizzo si aggiungerà all’offerta museale della città: The Met Breuer, lo spazio espositivo dedicato all’arte moderna e contemporanea del Met Museum, che sarà aperto nell’Upper East Side nell’edificio storico che ospitava in precedenza il Whitney Museum of American Art.

Tante novità anche per quanto riguarda i negozi, con Barneys New York Downtown, recentemente aperto a Chelsea, il Westfield World Trade Center, che debutterà a Lower Manhattan questa estate, CityPoint, che sarà inaugurato a Brooklyn quest’anno, e Nordstrom, la cui apertura è attesa per il 2019. Tra le più significative novità dei prossimi anni, la New York Wheel e Empire Outlets a St. George, Staten Island (2017), Pier 17 nel South Street Seaport (2017) e Hudson Yards che ridisegnerà il volto dell’area occidentale di Manhattan (2018).

Nel 2015, New York City ha battuto un record per il sesto anno consecutivo, con 58,3 milioni di visitatori, ripartiti tra 46 milioni di arrivi domestici e 12,3 milioni internazionali. 

Ufficio stampa:

Monica Tagliabue

m.tagliabue@aigo.it
+39 02 6699 27 229 - mob +39 344 0993 846