L’anima creola di Mauritius in scena al Festival Internasional Kreol

Press 20 novembre 2015

Dal 19 al 29 novembre 2015, un fitto calendario di eventi animerà l’isola, tra teatro, musica e danza che celebrano la cultura creola

L’isola di Mauritius invita tutti i visitatori a scoprire le sue tradizioni ospitando la 10° edizione del Festival Internasional Kreol, dal 19 al 29 novembre 2015. Il festival, la più importante manifestazione dedicata alla cultura creola mauriziana, presenterà le eccellenze dell’arte in tutte le sue forme:piece teatrali, danze, concerti, spettacoli di segà e molto altro.

I visitatori potranno partecipare ai numerosi eventi in programma in suggestive location in tutta l’isola: il celebresegà, il ballo tradizionale mauriziano, sarà protagonista il 20 novembre dalle 19 alle 21 con il Sware Sega Tipikdalle ore 19 a Rose-Hill, a Beau Bassin nei pressi di Port Louis. Le danze continueranno il 21 novembre con i balli da sala per l’evento Bal Rann Zarico dalle ore 17 a La Citadelle, nella capitale mauriziana, mentre il segàtornerà in scena il 27 novembre con lo spettacolo Séga Lontan dalle ore 19  presso lo stadio di Candos, Quatre-Bornes, a sud di Port Louis.

L’arte creola sarà rappresentata anche attraverso il cinema, con il Court Metrage en Kreol, il 27 novembre dalle ore 19 presso lo stadio di Grand-Gaube, cittadina a nord dell’isola, e la pittura, con la competizione artistica Konpetision Lapintir che si terrà il 28 novembre dalle ore 19 presso l’Allée des Artistes, Caudan Waterfront.

Da non perdere per gli amanti della moda, la sfilata di moda “Yerziskazordi” a partire dalle ore 19 a Curepipe, nell’entroterra di Mauritius.

Il Festival Internasional Kreol culminerà con il Gran Konser sulla piana di Les Salines, Port Louis, il 29 novembre, al quale sono invitati gli abitanti di tutta l’isola e visitatori da tutto il mondo. Il concerto vedrà sul palco importanti artisti internazionali e locali come Alain Ramamsum, Laura Beg, Mr Love System B, Desire Francois Cassiya, il gruppo The Prophecy, Zulu, Jean Marc Volcy, Stephanie Thazar e Bruno Ek Linzy. Il Gran Konser chiuderà il festival in maniera spettacolare, con una festa che durerà tutta la notte tra balli, divertimento e musica.

L’isola di Mauritius, nel cuore dell’Oceano Indiano, combina armoniosamente elementi della cultura africana e indiana con influenze europee risalenti alla fine del XVI secolo, periodo della conquista da parte dell’Olanda. A Mauritius si sono susseguiti nel corso dei secoli colonizzatori francesi e britannici, le cui dominazioni si  sono fuse con gli usi locali dando vita allo spettacolare mix che è la cultura creola che si traduce in un popolo accogliente e allegro, ricco di costumi e tradizioni festose e colorate.

Musica e tradizione s’incontrano nella danza del séga, che ha avuto origine in Madagascar. Il séga rappresenta l’evoluzione di antiche e suggestive danze che risalgono al periodo della schiavitù, originariamente accompagnate dal canto e dalle percussioni del ravanne, tipico strumento mauriziano simile a un tamburo.

MTPA – Ente del Turismo Isola di Mauritius
c/o AIGO

L’Ente del Turismo Isola di Mauritius (MTPA – Mauritius Tourism Promotion Authority), costituitosi in base al “MTPA Act” nel 1996, fa capo al Ministero del Turismo, guidato dall’Onorevole Xavier-Luc Duval. L’obiettivo dell’Ente, la cui Direzione è affidata a Kevin Ramkaloan, è di promuovere in tutto il mondo l’isola di Mauritius come destinazione turistica, con lo scopo di incrementare il flusso di arrivi, aumentare la permanenza media e l’indotto generato dal turismo con particolare attenzione all’impatto ambientale e al turismo di alto profilo.

Ufficio stampa: