INVERNO A VIGEVANO A SPASSO PER MUSEI

Press 14 dicembre 2016

Ospite d’eccezione del Castello “Ritratto di Signora” di Giovanni Boldini

L’inverno a  Vigevano si fa sempre più ricco di iniziative culturali. A pochi chilometri da Milano, la cittadina offre un ampio sistema museale che si sviluppa nel cuore del centro storico, all’interno del monumentale Castello Sforzesco, adiacente alla pittoresca Piazza Ducale. A sottolineare la passione e il ruolo di rilievo riservato alle iniziative artistiche, la città ospiterà l’esposizione dell’opera “Ritratto di signora” di Giovanni Boldini presso la Pinacoteca Civica “Casimiro Ottone” dal 17 dicembre all’8 gennaio.

L’iniziativa rinnova l’appuntamento annuale con “Un capolavoro in Castello”, progetto avviato dai Musei Civici “L.Barni” nel giugno 2014 che vedrà in esposizione il capolavoro dell’artista, in prestito dalla Galleria Ricci Oddi di Piacenza, nella Pinacoteca Civica situata al primo piano delle scuderie ducali del Castello, nella sala numero 7 dedicata ai grandi maestri dell’Ottocento (accanto a Fontanesi, Pompeo Mariani ed Eleuterio Pagliano, opere di proprietà dei Musei cittadini).

L’inaugurazione si terrà sabato 17 dicembre alle ore 10.00 e a seguire, rinfresco natalizio con un omaggio per tutti i presenti.

I Musei Civici di Vigevano, grazie alla sponsorizzazione dell’Associazione “Amici di Palazzo Crespi”, hanno provveduto per l’occasione al restauro del raro pastello di Boldini e contribuiranno alla promozione reciproca delle collezioni.

 

IL CASTELLO SFORZESCO E I SUOI TESORI

Il Castello di Vigevano è la vera culla artistica della città, ospitando diversi musei all’interno della struttura e delle scuderie, a cui si può accedere dal cortile, passando dalla Piazza Ducale.

Le sale del Castello ospitano la Leonardiana, luogo unico al mondo in cui il visitatore può ammirare tutta l’opera di uno dei più grandi geni dell’umanità. Il Museo propone un itinerario inedito attraverso la vita e l’opera di Leonardo che soggiornò a Vigevano in qualità di sovrintendente alle acque su incarico di Ludovico il Moro, ma anche come membro della corte di Ludovico e Beatrice che ne apprezzarono sempre le squisite capacità artistiche, il piglio mondano e il genio scientifico e matematico. Nel Museo è esposta tutta l’opera di Leonardo: i disegni, i taccuini, i codici. Completa il percorso espositivo la “pinacoteca impossibile”, in cui sono esposti tutti i 26 dipinti attualmente riconosciuti alla sua mano, riprodotti in scala reale con speciali tecniche ad alta risoluzione, che permettono al visitatore di immergersi nella totalità dell’opera, un’esperienza unica che permetter un’analisi ravvicinata e approfondita del suo linguaggio artistico. (Orario d’apertura:  Da martedì al venerdì 9:00 – 13:00 e 15:00 – 18:00. Sabato e domenica 10:00 – 20:00. Costo del biglietto:  € 10,00 intero – € 8,50 ridotto. Sito web: http://www.leonardiana.it/)

Recentemente riallestito e rimodernato con spazi multimediali, il Museo Internazionale della Calzatura “Pietro Bertolini” è senz’altro il museo più caratteristico della città e ospita calzature storiche, documenti, cimeli, oggetti di vario genere legati al mondo della calzatura collezionati di Pietro Bertolini, uno tra i principali imprenditori calzaturieri della città. La sua raccolta inizialmente privata ha costituito l’inizio del Museo, che offre oggi Museo offre una ricca panoramica storica della moda calzaturiera dal XV secolo agli anni ’70 del ‘900, una sezione di calzature provenienti da tutto il mondo, scarpe estrose e strane, e soprattutto documenta la moda degli ultimi decenni grazie all’esposizione di modelli di grandi marchi italiani e stranieri. Tutta una sezione è dedicata alle scarpe con tacco a spillo, dal 1953 ad oggi, di produzione sia vigevanese che internazionale. (Orario d’apertura: da martedì a venerdì 14:00- 17:30; sabato, domenica e festivi 10:00 – 18:00. Ingresso gratuito. Sito web: www.museocalzaturavigevano.it)

 Sempre all’interno dei saloni del Castello Sforzesco (I piano) ha sede la Pinacoteca Civica “C. Ottone”, dedicata al pittore vigevanese di inizio ‘900 famoso anche per aver realizzato il restauro degli affreschi della Piazza Ducale di Vigevano. La pinacoteca presenta opere dal XVI secolo ad oggi, con particolare attenzione agli artisti vigevanesi del XIX e XX secolo (Garberini, Ottone, Bocca, Raffele, Zanoletti). (Orario d’apertura: da martedì a venerdì 14:00- 17:30; sabato, domenica e festivi 10:00 – 18:00. Ingresso gratuito. Sito web: www.museocalzaturavigevano.it)

Il Museo Archeologico Nazionale della Lomellina ha sede nella terza scuderia e nei locali adiacenti. Raccoglie le numerose testimonianze archeologiche provenienti da scavi o recuperi occasionali nella zona, dalla preistoria all’altomedioevo. Nella prima sala, la Scuderia, sono esposti alcuni corredi tombali provenienti da località diverse della Lomellina, oltre a vetri e alla coroplastica, classi di materiali che conferiscono peculiarità ai corredi lomellini, con una selezione tipologica. Nella seconda sala sono esposti i reperti di età tardoantica e altomedievale che documentano il tramonto della civiltà romana e l’arrivo di popolazioni barbariche, come i Goti e i Longobardi. Oltre ad alcuni corredi tombali longobardi sono notevoli i reperti provenienti dagli scavi archeologici di Lomello, nel sito delle antiche fortificazioni. Nella terza sala si trovano i materiali provenienti dalle campagne e dalle località circostanti Vigevano, che illustrano il popolamento e i modi di vita dalla preistoria all’età protostorica fino all’età celtica e romana. Si aggiunge uno spazio destinato a mostre temporanee ed esposizioni a rotazione del copioso materiale archeologico lomellino conservato nei depositi. (Orario d’apertura:  da martedì a sabato dalle 8,30 alle 13,30. Chiusura domenica e festivi. Sito web: http://www.museoarcheologico.vigevano.beniculturali.it/ )

Ufficio stampa:

Sara Cusmà

s.cusma@aigo.it
+39 02 6699 27 241