A SPASSO TRA I VIGNETI DELLA CATALUNYA

Press 24 settembre 2018

Itinerari del vino, visita di cantine, eventi tematici e numerose esperienze tutte da vivere nella regione catalana

La Catalunya è una delle destinazioni più note per il turismo enoturistico e questo rappresenta il periodo migliore per perdersi lungo le cosidette “strade del vino” per scoprire la storia, la produzione e la tradizione di questo prezioso nettare. Con oltre 65.000 ettari di vigneti, più di 300 cantine visitabili, e una produzione annua di 380 milioni di bottiglie di vino e Cava, la regione catalana vanta la bellezza di ben 12 DO (Denominazioni di Origine) che ne certificano la qualità.

La regione offre numerosi itinerari perfettamente strutturati, quali la Strada del Vino del Priorat, Strada del Vino di Lleida-Costers del Segre, Strada del vino DO Empordà, Enoturismo Penedès ed Enoturismo DO Alella, lungo i quali organizza eventi nelle cantine ed esperienze tematiche coinvolgendo non solo veri intenditori ma anche le famiglie. La storia vitivinicola della Catalunya si può scoprire anche visitando i vari musei del Vino e del Cava, tra cui il Castell del Vi di Falset, il Centro Enoturistico e Archeologico di Vallmora, il CIC Fassina-Centre d’Interpretació del Cava di Sant Sadurní d’Anoia e il Vinseum di Vilafranca del Penedès.

Ecco alcune proposte da non perdere: 

Nella zona del Priorat, la cantina Celler Joan Ametller organizza un’attività enogastronomica adatta a grandi e piccini: mentre i genitori visitano i terrazzamenti accompagnati da esperti, i bambini possono vivere un’esperienza tra le vigne per scoprire le caratteristiche del vino attraverso il tatto e l’olfatto e conoscerne i processi produttivi. Sempre nel Priorat è possibile fare passeggiate a cavallo per esplorare e godere del paesaggio dei vigneti e raggiungere Celler de Capçanes, dove ha luogo la visita della cantina con degustazione inclusa. Il Celler Masroig, nella DO Montsant, propone un itinerario a piedi nella tenuta agricola che termina con una degustazione di vino e olio. L’azienda vinicola Codorníu, a Sant Sadurní d’Anoia nel Penedès, nella DO Cava, ha creato un prodotto enoturistico divertente e interattivo, Cava Escape, una sorta di caccia al tesoro con numerosi indizi lungo il percorso che aiuteranno gli ospiti a risolvere il mistero e a completare la visita con una degustazione a base di cava e prodotti locali.

In questa stagione, numerosi anche gli appuntamenti enogastronomici per conoscere le tradizioni catalane e assaggiare i  prodotti del territorio. Dall’11 al 14 ottobre torna il Festival gastronomico e del vino di Cambrils, in Costa Daurada, dove 25 produttori presenteranno i loro vini in abbinamento a una proposta culinaria della tradizione. Durante l’evento sono in programma oltre che le degustazioni gastronomiche, laboratori di cucina per bambini e concerti. Dal 2 al 4 novembre Gandesa, in provincia di Tarragona, ospita la tradizionale Festa del Vino che propone degustazioni di vini della DO Terra Alta e visita alle cantine. Il pranzo offerto dalla tenuta propone la “clotxa”, pane ripieno di aringhe, pomodoro e aglio accompagnato da musica dal vivo, danze folkloristiche e un’atmosfera di festa e allegria. Le antiche tradizioni prendono vita a Mercat Medieval di Vic tra le vie di questo antico borgo nell’entroterra di Barcellona, che dal 6 al 9 dicembre si trasforma in un villaggio medievale. Le strade vengono popolate da centinaia di persone vestite tipicamente da contadini e cavalieri del passato, gli artigiani fanno dimostrazioni di antichi mestieri e vengono venduti prodotti artigianali del luogo.

Ufficio stampa:

Giulia Cosseddu

g.cosseddu@aigo.it
+39 02 6699 27 223 - mob +39 344 0994 675